Il sindaco di Carunchio porta negli Usa i sapori del Vastese

Dal 19 marzo il sindaco di Carunchio, Gianfranco D’Isabella, si trova a Saluda, cittadina nello stato del North Carolina negli Stati Uniti d’America, con la quale dal 2016 ha stretto un sottoscritto un protocollo di partenariato. Prosegue così lo scambio l’amicizia tra due comunità, divise dall’oceano Atlantico ma con caratteristiche simili: numero abitanti, altezza sul livello del mare e soprattutto valore alle relazioni umane.

Da Carunchio in America con un sogno ambizioso: diventare ambasciatori dei sapori e della cultura del territorio del Vastese, collegando le zone interne alla costa. Un percorso che concretizza in concreto quanto indicato nel protocollo di partenariato che deve diventare un’opportunità di reciproco arricchimento tra queste due piccole comunità.

“Si dà continuità al partenariato – spiega D’Isabella – che vede già da alcuni anni gli americani accolti nella struttura Tour d’Eau di Massimo Criscio che ci ha permesso di far fare esperienze uniche di territorio alla scoperta di Carunchio, dei paesi del Vastese e dei trabocchi di Vasto approfondendo la storia, le tradizioni e l’arte culinaria. Vogliamo unire questi due territori lontani per avvicinarli sempre più con azioni concrete e fattibili”.

Alla promozione territoriale, anche attraverso “Trigno terre sostenibili” di Beniamino Di Rico, il Comune di Carunchio aggiunge il progetto formativo elaborato dalla Scuola primaria dall’insegnante Gabriella Di Carlo (affiancata dalle colleghe Liliana Di Falcio, America Grieco e Maria Pia Palucci) per uno scambio culturale che vedrà impegnati otto alunni che avranno modo di relazionarsi con i loro pari età di Saluda utilizzando internet con collegamenti diretti che è stato presentato dal dirigente De Marinis. “E’ un progetto – ha detto – nato per creare delle opportunità culturali per inglobare le scuole in questa iniziativa di gemellaggio per far colloquiare i nostri alunni con quelli d’oltreoceano. Un progetto di arricchimento dell’offerta formativa che verrà svolta nell’orario pomeridiano”.

Una trentina di oriundi italiani che vivono in America hanno richiesto la possibilità di ottenere la doppia cittadinanza che si potrebbe concretizzare con il soggiorno a Carunchio. “Questo vuol dire che non solo dei turisti come siamo tradizionalmente portati a pensare – ha spiegato D’Isabella – ma persone legate alle loro origini e che amano questo territorio. L’idea è di assecondare questa richieste cercando anche di creare una condizione favorevole sia per il patrimonio edilizio e sia attraverso leve fiscali vantaggiose. Vogliamo far capire che questo territorio si sta preparando all’accoglienza, con un partenariato che si sta allargando anche ad altri comuni negli Usa”.

In questa direzione si muove anche la richiesta Hendersonville, paese limitrofo a Saluda, che sapendo del prossimo arrivo del sindaco di Carunchio ha chiesto informazioni ed ha domandato di essere coinvolto per una sforzo congiunto. Hendersonville conta 2.600 abitanti con  un’industria del tessile in crescita (cuscini, tessuti per divani tendaggi) e un mercato dell’agricoltura con prodotti locali molto richiesti. Il sindaco di Hendersonville, Michael Schwantzlander, sarà ospite al Palazzo Tour d’Eau per una settimana di lezioni di cucina, verso la metà di ottobre.